Home :: Gite :: Archivio :: Casera ielma di sopra m. 1680
Domenica 09 Febbraio 2020
Alpi Carniche, Val Pesarina - Pesariis (UD)
[CASERA IELMA DI SOPRA  m. 1680 - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso i Capigita o la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte il martedì e venerdì che la precedono.

I Capigita si riservano la facoltà di apportare modifiche a quanto programmato qualora le condizioni meteo o di sicurezza lo richiedessero.

 

Vedi il regolamento per le gite sociali.

 

CASERA IELMA DI SOPRA  m. 1680

Ciaspolada

La Val Pesarina è una bellissima valle che si inoltra per oltre 20 km ad Est della Val Degano; è delimitata da due catene montuose: a Nord i monti Pleros, Cimon, Creta Forata, Siera, Clap Grande, ecc., che si presentano tutti con pareti, guglie, torrioni e canaloni. A Sud i monti Forchia, Losa, Novarza, Torondon, Pieltinis, ecc., che si presentano come una lunga dorsale erbosa. I fianchi della valle sono coperti da rigogliose abetaie ed in quota, nei secoli scorsi, si sono sviluppate numerose attività malghive con le relative casere.
Nota: in Val Pesarina fin dal XVIII secolo fiorì una vera e propria industria del “tempo misurato”, ovvero la produzione di grandi orologi per torri civiche e campanarie a cui seguì la realizzazione di altri modelli, anche molto evoluti, quali i tabelloni informativi della Solari, presenti in stazioni e aeroporti di tutto il mondo. Interessante la visita al paese di Pesariis dove lungo le vie del centro ci si imbatte in grandi orologi di ogni tipo.

Accesso in auto: percorrendo la Val Degano in direzione Nord, 3 km oltre l’abitato di Ovaro, si svolta a sin. imboccando la SR465 in direzione Prato Carnico, si supera Pesariis e si giunge in loc. P.te Arceons dove si lasciano le auto.

L’escursione inizia all’altezza del ponte Arceons (m. 860), dove ha inizio la stradina che, sulla dx orografica, costeggia il torr. Pesarina; al primo bivio, nei pressi della bella Casera Da Cuesta (m. 905), si prende a sx una stradina che si inerpica su per il bosco con stretti tornanti. Più in alto esiste un sentiero che abbrevia il percorso, ma è poco evidente e lo si percorrerà eventualmente al ritorno. Si prosegue quindi lungo la stradina e a quota m. 1320 si lascia a dx la strada per Casera Vinadia e si prosegue a sinistra. Alzandosi di quota si avranno dei bei scorci sulla vallata e sulle cime del versante opposto, Creta Forata, Siera, ecc., poi si giunge alla Casera Ielma di Sotto (m. 1502) e con altri 180 metri si è alla nostra meta dove la Casera Ielma di Sopra (m. 1680) sorge in una bella e ampia conca baciata dal sole. Se le condizioni meteo sono favorevoli per i più ardimentosi ci sarà la possibilità di raggiungere la forcella Ielma (m. 1902) con bel panorama sulla valle di Sauris.

Per il rientro si ripercorrerà il tracciato di salita, tranne i tratti di sentiero, con rari e sbiaditi segnavia CAI, che tagliando per il bosco permetteranno di accorciare la lunghezza del percorso.

Difficoltà: EAI
Dislivello: m. 800
Tempo indicativo totale di percorrenza: ore 5,00
Equipaggiamento: da escursione invernale con ciaspole, bastoncini, guanti, occhiali anti riverbero.
Trasporto: mezzi propri.

Capigita: Campagnolo Ezio - Petra Klotzner - De Bortoli Paolo