Home :: Gite :: Ciaspolada notturna di san valentino
Sabato 15 Febbraio 2020
Prealpi Carniche - Tramonti di Sotto - B.go Tamar - Monte Celant
[CIASPOLADA NOTTURNA DI SAN VALENTINO - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery
[CIASPOLADA NOTTURNA DI SAN VALENTINO - 2]

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso i Capigita o la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte il martedì e venerdi che la precedono.

I Capigita si riservano la facoltà di apportare modifiche a quanto programmato qualora le condizioni meteo o lo stato del manto nevoso lo richiedessero.

Vedi il regolamento per le Gite Sociali

CIASPOLADA NOTTURNA DI SAN VALENTINO
AL BIVACCO VARNERIN E AL MONTE CELANT - m.1093

Prealpi Carniche - Tramonti di Sotto - B.go Tamar

ESCURSIONE CON LE CIASPOLE

Anche stavolta vogliamo ritrovarci per la consueta e suggestiva escursione notturna che ci porta al B.go Tamar e al Biv. Varnerin e poi salire lungo la stradina dentro il grande bosco di faggi del versante N del M. Celant.
La tenue luce della luna riflessa sulla neve (ma anche con l’ausilio di una buona torcia elettrica), lungo questo percorso è un’attrazione alla quale non si può resistere. E a maggior ragione se prima di rincasare ci si può concedere una sosta conviviale al calduccio del nostro bello e confortevole bivacco G. Varnerin a Tamar.

Il ritrovo è alle ore 17.00 presso il Bivacco Varnerin a Tamar, dove si può giungere anche a piccoli gruppi o individualmente, percorrendo in auto la strada che da Tramonti di Sotto, passa per Comesta e si inoltra nella valle del Canale del Tarcenò fino al divieto di transito (m. 410).

Si prosegue a piedi seguendo la strada forestale che in 40’ circa al bivacco Varnerin (m. 660). Qui una breve sosta nel tepore del bivacco in attesa che si raduni tutto il gruppo, inoltre si può alleggerire lo zaino lasciando in deposito cibarie e bevande. Poi si prosegue sulla stradina che sale verso la vetta fin dove essa finisce per risalire l’ultima parte dentro la faggeta fino a raggiungere la cima del M. Celant (m. 1093) dove,  chiarore permettendo, si può godere di un’ampia vista sulla valle di Campone, Pradis e Clauzetto e su numerose cime delle Prealpi Carniche.
La discesa si effetua per il medesimo percorso di salita e tornati al bivacco Varnerin si farà una adeguata sosta per stare insieme a ristorarsi e brindare.

NB.: neve o non neve l’escursione si effettuerà comunque. Sono gradite le torte ma anche qualche bottiglia.

Dislivello: mt. 680
Difficoltà: EAI (escursionistica in ambiente innevato)
Abbigliamento: da escursione invernale
Equipaggiamento: ciaspole, ghette, bastoncini, guanti e TORCIA ELETTRICA
Tempo totale di salita: 2 ore e 30' circa
Trasporto: Mezzi propri

Discesa alle auto a orario libero a condizione che la festa sia finita.

Capigita: Renato Miniutti - Caterina Costa - Diego Verardo - Ivo Longo - Paolo Tedesco - Loretta Gruber