Home :: Gite :: Archivio :: Croda sora i colesei e laghetti del popera
Domenica 28 Giugno 2020
Dolomiti dI Sesto
[CRODA SORA I COLESEI E LAGHETTI DEL POPERA - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso i Capigita o la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte il martedì e venerdi che la precedono.

I Capigita si riservano la facoltà di apportare modifiche a quanto programmato qualora le condizioni meteo o di sicurezza lo richiedessero.

CRODA SORA I COLESEI  -  m. 2371

LAGHETTI DEL POPERA - m. 2142

La Croda Sora i Colsei è una spalla rocciosa secondaria del sottogruppo della Croda Rossa di Sesto, consente un bel panorama sul vicino Gruppo del Popera, Cima Undici, Croda Rossa Di Sesto e sulla catena delle Alpi Carniche Occidentali.
Poco rilevata sul versante interno del Vallon Popera, verso il Passo Montecroce Comelico cade con una parete quasi verticale ma la salita risulta priva di difficoltà alpinistiche e può costituire la meta di una gita interessante per l´ambiente e i resti di postazioni e trincee della Grande Guerra.

Avvicinamento in auto: giunti a S. Stefano di Cadore si prosegue lungo la “SS52 Carnica”, si supera l’abitato di Padola e poco dopo si imbocca, sulla sinistra, la rotabile che porta alla bellissima conca di Selvapiana, la quale termina presso l’ampio parcheggio del Rifugio Lunelli.

L’accesso avviene dal Rifugio Italo Lunelli (m. 1568). Si sale lungo un sentiero a tornanti al Vallon Popera, dove sorge il Rifugio Antonio Berti (m. 1950). Dal rifugio si prosegue lungo il sentiero che risale il Vallon Popera, fino ai Laghetti di Popera (m. 2142). Qui si prosegue verso Est sul sent. n° 124 e ad un bivio si sale verso Forc. Popera (m. 2291) dove ci sono numerosi resti di guerra. Poi in circa ½ ora si giunge alla panoramica vetta.

La discesa avviene per un sentiero che ci conduce all’ex rifugio Olivo Sala (m. 2100) dove ritroveremo il sent. n° 124 che ci riconduce al Rif. A. Berti e quindi al Rif. I. Lunelli e alle auto.


Nota: La gita potrà essere divisa in due gruppi, uno che sale alla vetta e segue l’intero itinerario come descritto ed un secondo gruppo che giunge ai Laghetti del Popera e dopo una pausa ripercorre a ritroso il sentiero di salita.

Dislivello in salita; m. 850 (ai Laghetti del Popera m. 580)
Difficoltà;   E
Tempi indicativi di salita e discesa;  5 ore  (ai Laghetti del Popera: 4 ore)
Equipaggiamento: da escursione in montagna
Trasporto: mezzi propri
Capigita: Fiorella Bertolin, Lucia Bonfada, Rosa Favret