CASERE ERERA E BRENDOL m. 1708

L’altopiano dei Piani Eterni è uno dei luoghi più singolari e particolari dell’intera area del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, da sempre destinato al pascolo per l’alpeggio estivo del bestiame. L’altopiano racchiude una magnifica conca dove sorgono le malghe Erera e Brendol, che sono state restaurate recentemente dall’Ente Parco. L’importanza della zona si evidenzia anche nelle sue strutture edilizie, in particolare nella pendana di Brendol, la cui epoca di costruzione è ignota (il primo documento noto sui “possedimenti” é del 1466). La pendana (tettoia per il ricovero degli animali), in genere è una semplice tettoia aperta per il ricovero del bestiame mentre qui è un’imponente struttura in pietra, lunga 91m e larga 4m, con un lato addossato ad un costone roccioso e la facciata, aperta a sud verso il pascolo, caratterizzata da 25 archi a tutto sesto. Il complesso monumentale e il contesto ambientale in cui è inserito, contribuiscono a rendere i Piani Eterni una zona di raro fascino e di indiscutibile bellezza.

ITINERARIO:

Da Cesiomaggiore si seguono le indicazioni per la Val Canzoi e si parcheggia l’auto vicino all’ex Albergo Boz m. 660. Si costeggia il Lago della Stua per il sentiero CAI 802 e, dopo aver superato il bivio con il sent. 806 per il Biv. Feltre, si prosegue per carrareccia sino a giungere ad un bivio a sinistra (indicazione Porzil). Lo si segue fino a giungere ai Piani Eterni quota 1700 circa. Il ritorno si effettuerà per la stessa via.

NOTE:

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso la segreteria della sezione il martedì o il venerdì dalle ore 20.00 alle ore 22.00.

I Capigita si riservano la facoltà di apportare modifiche a quanto programmato qualora le condizioni meteo o di sicurezza lo richiedessero.

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

Giu 30 2024

Etichette

E - Escursionistica

Luogo

Vette Feltrine
Categoria