GOLA DEL BLETTERBACH – MONTE CORNO BIANCO m. 2317

Dal 2009 la Gola del Bletterbach fa parte dei nove siti del Patrimonio dell’Umanità UNESCO delle Dolomiti, grazie alla sua unicità e importanza a livello geologico. L’escursione all’interno del canyon è un viaggio nel tempo che permette di guardare dentro le montagne nel mondo delle rocce. Dalla fine dell’era glaciale, circa 15000 anni fa, il torrente Bletterbach si è scavato una via lunga 8 chilometri e profonda 400 metri, portando alla luce nell’arenaria di Val Gardena orme di dinosauri, piante fossilizzate e fossili di sedimenti marini. Un incredibile viaggio dentro milioni di anni nella storia geologica. 

ITINERARIO GIORNO 1:

Giunti ad Aldino, in Val di Fiemme, ci si porterà al Centro Visite e si compirà la visita guidata della Gola del Bletterbach.

ITINERARIO GIORNO 2:

Risalita la Val Gambis fino al Passo di Lavazè, si proseguirà fino al Passo di Oclini (m 1989) dove si parcheggerà l’auto.

Da qui si salirà fino alla cima del Monte Corno Bianco (m 2317), dalla quale si potrà ammirare l’intera Gola del Bletterbach visitata il primo giorno.

La discesa avverrà lungo lo stesso itinerario.

NOTE:

La quota di partecipazione è di € 90,00 e comprende il trattamento di mezza pensione, la visita guidata alla gola e il costo del carburante pro capite.

L’iscrizione è obbligatoria in sede entro e non oltre il 31 maggio 2022.

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso i Capigita o la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 20.00 alle ore 22.00.

I Capigita si riservano la facoltà di apportare modifiche a quanto programmato qualora le condizioni meteo o di sicurezza lo richiedessero

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

Giu 25 - 26 2022

Etichette

E - Escursionistica

Luogo

Bassa Atesina
Categoria